Pubblicità

Antonio: il Re dell’Elettronica

0

Dal 7 al 10 ottobre a Bologna va in scena il roBOt Festival, tra le sale medioevali del Palazzo Re Enzo nel centro della città e i padiglioni di BolognaFiere. In programma, tra gli altri, Trentemøller, Nina Kraviz, Squarepusher, Tiga, Siriusmodeselektor. E’ una celebrazione della cultura elettronica contemporanea, il festival roBOt che, arrivato alla sua ottava edizione, fa dal 7 al 10 ottobre, di Bologna il centro della sperimentazione e della ricerca sonora contemporanea. Unico festival italiano di musica elettronica con una visione che attraversa diverse forme di comunicazione, dalla sezione dedicata agli screenings alle sezioni ‘professionali’ sino ai laboratori per bambini, roBOt svela l’aspetto avant garde della pista da ballo, riempiendo di contenuti l’espressione club culture.

 

Una rassegna che combina il meglio della scena internazionalecon i giovani talenti italiani che, sempre più, si impongono su un palcoscenico culturale diventato ‘globale’, dove sono state definitivamente azzerate le frontiere  e dove ogni nazione esprime ormai dj, musicisti e produttori con una loro specifica identità artistica. Così nazioni sino ad adesso considerate lontane dalla mappa dei linguaggi sonori  sono diventate eccellenti centri di una nuova geografia del sapere. E roBOt vuole essere proprio questo. Una mappatura ‘in divenire’ dello stato delle cose della musica elettronica. Grazie, per fare qualche nome, ad ospiti come la dj e discografica russa Nina Kraviz, sino al danese Trentemøller, uno dei più desiderati remixer da artisti di ogni provenienza stilistica. Dall’inglese Squarepusher, che ha innovato, con i suoi break ipnotici e i suoi virtuosismi al basso, un genere come il jazz rock, filtrandolo attraverso le macchine digitali al sudafricano Nozinja, esponente di una nouvelle vague che arriva dai ghetti del suo paese mettendo in stretta relazione il suono del ‘bush’ con la techno. Dal cileno Flako (che conferma quanto il paese sudamericano sia un esplosivo workshop elettronico a cielo aperto)  al canadese Tiga, protagonista del rinascimento dell’electro, nelle cui radici affonda anche il moderno hip hop. Dal norvegese Biosphere che hanno arricchito la techno di suoni ambient che derivano dall’amore profondo per Brian Eno all’americano Prefuse 73, che riscopre il rapporto tra il funky e l’Africa.

 

Spettacolari, sotto due diversi punti di vista, i luoghi di roBOt 2015. Da un lato le sale artisticamente irripetibili del Palazzo Re Enzo, che si affaccia su Piazza Maggiore, dall’altro gli ambienti ampi, sicuri e confortevoli di BolognaFiere (che è partner di roBOt), strategicamente vicini e ottimamente collegati al centro storico. Spazi dove ascoltare musica e ballare sino a notte in assoluta tranquillità, nella suggestione di uno scenario metropolitano unico, il distretto urbano caratterizzato dalle torri di Kenzo Tange. Una collaborazione, quella tra roBOt e BolognaFiere che farà crescere ancora questo

Festival portandolo definitivamente nel grande circuito degli appuntamenti internazionali di musica elettronica.

Artisiti annunciati:

ALESSANDRO CORTINI IT | APPARATDE  | BEN UFOUK dj | BIENOISEIT | BIOSPHERENO| BLANCK MASSUK | CAPIBARAIT | CATERINA BARBIERIIT|  CHEVELIT | CLAP! CLAP!IT | CLARKUK | CORRADO BUCCIIT | DAM FUNKUS | DAPHNI CA dj | DJ KHALAB djIT | EDOIT | ELITA SOUNDSYSTEMIT dj | ENROLLIT dj | EVIAN CHRISTUK | FLAKOCL/DE | FLOATING POINTSUK  dj | GODBLESSCOMPUTERS IT | HELENA HAUFFDE dj| HOLLY HERNDONUS | JACKMASTERUS | JETSUS | JOHN TALABOTES dj | JOZEF VAN WISSEMNL | KEPLERIT | KORELESSUK | LAWRENCE ENGLISHAU | LEE GAMBLEUK | LENA WILLIKENSDE dj | LEVON VINCENTUS dj | LORENZO MONTANA’IT | LORY DIT | MARCO SHUTTLEIT | NAS1IT |NATHAN FAKEUK | NEUNAUIT  | NINA KRAVIZRU dj | NOZINJAZA | OPIUM HUMDE | PANORAMIT | PHILIPP GORBACHEVRU | POPULOUSIT dj | POWELLUK | PREFUSE 73US | PRIMITIVE ARTIT | PROSTITUTESUS | SEVEN DAVIS JR.US | SNOW IN MEXICOIT | STROMBOLIIT | SHERWOOD & PINCHUK | RABITUS dj | SIRIUSMODESELEKTORDE | SQUAREPUSHERUK | SUZIT | THE BUGUK | TIGACA | THE MARTINEZ BROTHERSUS dj | TRENTEMØLLERDK dj | WSRIT| YAKAMOTO KOTZUGAIT

 

roBOt – Digital Paths into Music and Art – è un festival internazionale dedicato alla musica elettronica e alle arti digitali che si svolge ogni autunno a Bologna, in Italia. Giunge quest’anno alla sua ottava edizione, dimostrando nel corso degli anni una vitalità e una crescita continua che lo ha consacrato tra gli eventi più importanti del suo genere a livello internazionale. In questa ottica, roBOt sta creando una rete fra le realtà estere per condividere le esperienze con i partner stranieri: non solo performance musicali, ma anche proiezioni, workshop e produttori di media e arti digitali a 360 gradi. Dal 2014 roBOt ha avviato una collaborazione con Buenos Aires, città innovatrice che rappresenta il polo artistico più attivo del Sud America.

Info

7 – 10 ottobre 2015: Palazzo Re Enzo, Fiera di Bologna e varie location off.

 

Info tickets

early bird Regular Pass 85€ + d.p.

early bird Pass Pro 115€ + d.p.

early bird Night Pass 59€ + d.p.

early bird Day Pass 39€ + d.p.

 

Share.

About Author

Leave A Reply