Pubblicità

Gnassi è il Sindaco più amato d’Italia. #Sindy spopola su Facebook

0

Tutto è nato in una chiesa sconsacrata del XI° secolo dove “il Sindacone” insieme al gruppo di esperti in comunicazione di Black Marketing Guru si è disegnata una campagna di growth hacking che ha portato il Sindaco Andrea Gnassi ad essere il più cliccato ed amato d’Italia oltre ad aver raggiunto il 60% di preferenze alle ultime elezioni. La campagna ha puntato tutto sulla demistificazione, ecco cosa è successo.

Alle scorse elezioni, se consideriamo i capoluoghi di provincia, Gnassi è stato uno dei 5 sindaci a passare al primo turno: l’unico (non ce ne voglia Salvini) del norditalia.
Gnassi ha incassato il 57% di preferenze, rispetto al 37% ottenuto 5 anni prima.
.
L’implosione del centrodestra e l’harakiri dei pentastellati non sono tuttavia sufficienti a giustificare tale exploit: esaminando i dati c’è infatti un 10% che non torna, e stiamo parlando di più di 5mila voti, che valgono oro in una tornata elettorale che ha comunque visto un calo di 10mila preferenze rispetto alla precedente.

Forse sarà un caso, ma proprio in questi 5 anni la pagina Facebook “È colpa di Gnassi” è passata da 3mila a quasi 9mila iscritti ed è logico pensare che, tolti i troll e qualcuno iscritto solo per avere le notifiche dei post e “contestarli” immediatamente, più di 8mila siano suoi sostenitori.

Tra erbe erranti, bici rubate (specialmente le sue), rotonde, progetti fognari e grane con l’aereoporto, il sindaco è da 5 anni al centro della scena locale (e oltre).
Il cantiere in tra via tripoli è via roma è probabilmente la sintesi del modus operandi di Gnassi, che non ha avuto tentennamenti nel costruire una rotonda sopra un cantiere fognario tuttora aperto.

Questo mix di audacia e sfrontatezza (che non risparmia neanche agli avversari politici) lo ha probabilmente reso uno dei sindaci più amati d’italia.
D’altronde, come diceva il buon Oscar Wilde “Non importa se bene o male, l’importante è che se ne parli”.
Il “Sole 24 Ore” ha pubblicato una nuova graduatoria con le rilevazioni sul gradimento dei Sindaci dei capoluoghi di Provincia, secondo i dati raccolti da IPR Marketing. Andrea Gnassi, primo cittadino di Rimini, è trentesimo in classifica generale. Rispetto a un anno fa ha migliorato la sua percentuale: dal 50% dei consensi al 55%. Una soglia però di due unità percentuali inferiore a quella effettiva di elettori che lo hanno scelto come Sindaco, per il secondo mandato, nelle elezioni del giugno 2016. Gnassi ha ottenuto un gradimento superiore agli altri sindaci di capoluogo della Romagna ed è secondo in Regione dopo Pizzarotti, che è terzo nella classifica generale. Negli ultimi due anni Gnassi era sempre stato ottavo in Regione e ultimo in Romagna. Nell’arco di due anni il Sindaco di Rimini ha incrementato il gradimento dell’8,5 per cento (da 46,5 a 55 per cento).

Share.

About Author

Leave A Reply