Pubblicità

Il Consiglio di Stato da ragione ad AIRiminum: l’aeroporto sarà riaperto

0

Questa mattina è stato svelato l’esito della sentenza del Consiglio di Stato riguardante l’aeroporto di Rimini: la gestione è stata data in consegna ad AIRiminum e rimarrà in mano alla società per i prossimo 30 anni.

Tra le motivazioni della sentenza si legge: “la concessione della gestione degli aeroporti risulta disciplinata da specifiche norme di settore, le quali, lungi dal rendere indistintamente applicabili le norme del Codice dei contratti, disciplinano anche il possesso e l’accertamento della capacità tecnica del concessionario, tenuto conto della particolarità del servizio aeroportuale”. E poi continua: “non è illegittimo il bando che non preveda l’allegazione del requisito della capacità tecnica, ai fini della partecipazione alla gara ai sensi dell’art. 42 del Codice dei contratti, stante l’inapplicabilità di questa disposizione alle concessioni di servizi”.

Molto positiva la risposta della società AIRiminum che in una nota parla della sentenza che “permette finalmente di fare chiarezza e permettere ad AIRiminum 2014 di lavorare in serenità, con la possibilità di programmare nel medio-lungo periodo l’attività dei prossimi anni dello scalo”.

Positivo anche il commento del sindaco di Rimini, Andrea Gnassi:

“Buone notizie dal Consiglio di Stato che, con sentenza resa pubblica quest’oggi, ha accolto il ricorso di Enac (con il sostegno ‘ad adjuvandum’ delle Istituzioni locali, Comune di Rimini compreso), confermando la regolarità del bando di gestione dello scalo riminese, assegnato come è noto alla società Airiminum.

Per il nostro territorio, questa decisione rappresenta uno spiraglio di luce e una certezza, visto che proprio le turbolenze di qualche mese fa legate all’evidenza pubblica avevano reso oggettivamente più complicata l’attività gestionale, proprio nel periodo dell’anno più delicato per la sottoscrizione di iniziative commerciali e l’attivazione di nuovi voli da parte del soggetto privato.

Al di là di tutto, l’auspicio è che grazie a questa positiva spinta si possano riprendere e concretizzare i progetti, le iniziative, le relazioni in grado di sviluppare e potenziare l’attività aeroportuale già nei prossimi mesi, essendo centrale e strategica questa infrastruttura nelle dinamiche di accoglienza e industriali dell’area riminese.

E il nostro territorio ha bisogno proprio di questo”.

 

Share.

About Author

Leave A Reply