Pubblicità

La Giunta approva il rendiconto di gestione: avanzo di quasi 6,9 milioni di euro 

0

La Giunta Comunale ha approvato il rendiconto di gestione 2014, atto che poi passerà all’esame della commissione consiliare competente e infine al vaglio ultimo del consiglio comunale. “Il 2014 è stato un anno particolarmente complicato, soprattutto alla luce delle incertezze normative che per mesi non ci hanno permesso di avere il quadro chiaro e definito delle risorse e degli strumenti a nostra disposizione – sottolinea l’assessore al Bilancio del Comune di Rimini Gian Luca Brasini – Ciò nonostante siamo riusciti a tenere fede agli impegni che ci siamo presi e a perseguire gli obiettivi di mandato nell’ottica di equità fiscale e tutela delle fasce più deboli”. Si ricordano in sintesi le principali azioni:

a)        il mantenimento delle aliquote Imu applicate nel 2012 e nel 2013, confermando tutte le agevolazioni;

b)        la non applicazione dell’Iscop; il mantenimento dell’addizionale IRPEF allo 0,3% con fascia di esenzione per le fasce di reddito più deboli elevata a 17 mila euro (nel 2013 era 15 mila euro);

c)        il ritorno alla gestione diretta della Tari, tributo sui rifiuti, da parte del Comune, che ha comportato un risparmio di quasi 500 mila euro;

d)        il potenziamento degli strumenti di controllo e recupero evasione fiscale, “che ci hanno consentito – sottolinea l’assessore – di recuperare sui tributi comunali 1,63 milioni di euro e di compartecipare al gettito derivante dalla lotta all’evasione fiscale con un accertamento di 483 mila euro” e la “conferma nelle azioni di spending review sulla spesa gestionale”.

e)        il dato consuntivo 2014 infatti si è chiuso rispetto alle previsioni iniziali con una minore spesa di oltre 6 milioni e con una riduzione della spesa storica rispetto al consuntivo 2013 di 2 milioni.

“Questa oculata politica di spesa e una programmazione attenta delle entrate – continua l’assessore Brasini – ci ha consentito di chiudere il 2014 con un risultato complessivo di gestione di 6.889.871,42 milioni di euro, tra parte corrente e parte straordinaria. Un avanzo, comprendente anche la somma del 2013 non impegnata, che sarà utilizzato a copertura dell’ampio programma di investimenti in opere strategiche previste per il 2015”.

Investimenti che, anche per i prossimi anni, confermano il trend in crescita registrato nel 2014, che ha chiuso con un ammontare di opere pubbliche finanziate a consuntivo di 43,52 milioni di euro, in gran parte relative ai settori ambiente, pubblica istruzione e viabilità. Da segnalare che per la prima volta, dopo diversi esercizi finanziari, è stata garantita la totale copertura degli investimenti preventivati.

Altro obiettivo conseguito è stato quello il conseguimento del rispetto del Patto di Stabilità “e, non per ultimo, siamo riusciti ad assicurare il pagamento di tutti i debiti con i fornitori entro i 30 giorni – conclude l’assessore Brasini – Un risultato non scontato, ma importante, soprattutto per dare un sostegno reale alle imprese”.

(Fonte immagine: wikimedia.org)

Share.

About Author

Leave A Reply