Pubblicità

Parco del Mare, il Consiglio Comunale approva le linee di indirizzo per il primo stralcio della riqualificazione di Torre Pedrera

0

Parte dall’area del Sol et Salus la proposta di sviluppo integrato e riqualificazione di Torre Pedrera, primo miglio del “Parco del Mare”, tra gli obiettivi principali indicati nel Masterplan strategico. Il Consiglio Comunale nella seduta di ieri sera ha infatti approvato (17 voti favorevoli, 7 astenuti e 1 contrario) l’atto di indirizzo per l’accordo di programma per la riqualificazione sostenibile dell’area, che prevede l’ampliamento della struttura sanitaria sull’area di proprietà della Sol et Salus, la riqualificazione dell’arenile privato e alcune importanti modifiche all’accesso e alla viabilità dell’area e la riqualificazione della casa di cura Villa Salus.

“L’accordo di programma interviene su un piano particolareggiato già approvato dal consiglio comunale nel 2011 – spiega l’assessore all’urbanistica e ai lavori pubblici Roberto Biagini – che l’Amministrazione Comunale ha voluto rivisitare insieme al Piano Strategico, intervenendo sul piano urbanistico, ma soprattutto inserendo il programma di riqualificazione nell’ambito della riorganizzazione di quello che abbiamo chiamato il “I miglio” del Parco del Mare, ambito 1 del Masterplan. Abbiamo trovato la massima disponibilità da parte del privato che, forte del piano particolareggiato approvato, sarebbe già potuto partire, sia ampliando la struttura sia con le opere accessorie. Siamo quindi arrivati ad una soluzione condivisa, che ottimizza il piano sia dal punto di vista dell’impatto urbanistico, in particolare ‘liberando’ il canocchiale visivo tra ferrovia e mare che sarebbe stato oscurato dalla realizzazione dei nuovi plessi sanitari, sia sul fronte della viabilità dell’intera area. Il privato infatti si farà carico della realizzazione della rotatoria tra la via Tolemaide e via San Salvador, primo tassello della riorganizzazione viaria di Torre Pedrera che prevede anche opere già avviate dall’Amministrazione come l’atteso sfondamento di via Direadua e la rotatoria di via Apollonia”.

Nel dettaglio, la soluzione condivisa da Amministrazione Comunale e privato, prevede lo spostamento della nuova residenza sanitaria dietro le strutture esistenti della casa di cura Sol et Salus, immerso nel parco, così da non incidere sul corridoio visivo attualmente libero da edificazioni presente tra il mare e la ferrovia. E’ stato inoltre individuata una nuova posizione per il parcheggio pubblico, che sarà realizzato in adiacenza alla via Tolemaide, con accesso dalla stessa via. Come detto inoltre, a differenza del precedente piano, il privato si farà carico della realizzazione della rotatoria sulla via Tolemaide all’incrocio con via San Salvador, attualmente regolato dal semaforo. Sulle aree di pertinenza della Sol et Salus saranno realizzati un centinaio di posti auto, la metà di quelli previsti inizialmente. Altri cento posti auto saranno invece monetizzati (per un costo stimato di circa 240mila euro) per essere realizzati sempre a Rimini nord nella zona a monte della ferrovia, nelle altre aree già individuate nel progetto del Parco del Mare. Il progetto complessivo prevede anche la riqualificazione dell’arenile privato (con miglioramento dell’accessibilità e della fruibilità dello stabilimento balneare per persone con abilità motorie ridotte o handicap e la realizzazione di nuovi servizi rivolti a tutti gli utenti) e un intervento di riqualificazione della Villa Salus, al fine migliorare gli spazi esistenti attraverso opere di manutenzione e ristrutturazione edilizia (senza aumento del volume complessivo e a condizione che resti libera la visuale fronte mare).

torre pedrera 1

 torre pedrera 3torre pedrera 2

Share.

About Author

Leave A Reply