Pubblicità

Sanità: implementazione tecnologica e strumentale al nuovo DEA dell’ospedale Infermi e nei presidi sanitari della provincia di Rimini

0

 

Ammontano a oltre 17,5 milioni di euro le risorse complessivamente destinate dall’Ausl Romagna ad un importante programma di interventi nelle tre province romagnole. Il programma degli interventi è stato presentato nel corso dell’ultima riunione della Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria della Romagna in cui Rimini era rappresentata dal Vicesindaco Gloria Lisi. Si tratta di risorse derivanti da finanziamenti regionali e statali, che si tradurrà in interventi di implementazione strutturale e tecnologici nei diversi presidi sanitari territoriali.

A Rimini queste risorse consentiranno in particolare di proseguire il percorso di ampliamento dell’ospedale “Infermi”, intrapreso con la realizzazione del nuovo DEA (Dipartimento di Emergenza Accettazione) che, negli ultimi anni, con l’attivazione ed il trasferimento dei nuovi reparti, ha permesso la ristrutturazione e la riqualificazione di grandi porzioni dell’ospedale stesso.

Nella specifico, la dotazione tecnologica oggetto di finanziamento consiste nell’allestimento dei piani quinto e sesto del nuovo DEA. Il quinto piano – Area ostetrica – è destinato alla degenza di ostetricia con 40 posti letto, 6 sale travaglio, 1 sala operatoria e 1 sala operativa, necessaria per l’accreditamento, in quanto sono presenti più di 3.000 parti annui.

Il sesto piano – area pediatrica – è destinato alle degenze dei reparti di pediatria (con area a bassa carica microbica) e chirurgia pediatrica ed alla Terapia Intensiva neonatale.

Gli interventi saranno completati dall’aggiornamento tecnologico della strumentazione, con l’installazione di  sistemi polifunzionali digitali (all’ospedale Infermi di Rimini e all’ospedale Ceccarini di Riccione) e dall’aggiornamento  della risonanza magnetica presso l’ospedale Cervesi di Cattolica.

“Per Rimini è un grande risultato – commentano il sindaco Andrea Gnassi e il vice sindaco Gloria Lisi – grazie al quale sarà possibile proseguire nella strada che, da dieci anni a questa parte, ci ha visto  recuperare il gap storico regionale in ambito sanitario, ponendoci oggi come una delle realtà più accreditate in ambito nazionale. Il simbolo di tutto questo, e non solo dal punto di vista strutturale, è la creazione del nuovo DEA  “Dipartimento di Emergenza Accettazione dell’Ospedale “Infermi” di Rimini, inaugurato pochi anni fa, completato recentemente con ulteriori sale operatorie e oggi ulteriormente arricchito da strumentazione di assoluta avanguardia tecnologica. Un polo di eccellenza reso possibile grazie alle coraggiose scelte fatte in sede amministrativa, con la realizzazione dell’Ausl unica di Romagna, che ci sta permettendo di alzare il tiro, investendo risorse importanti, laddove altri territori stanno tagliando, a dimostrazione che la sanità e il benessere del cittadino rappresentano un fulcro imprescindibile dello sviluppo della nostra comunità”.

Share.

About Author

Leave A Reply