Pubblicità

Sicurezza idraulica: entro la fine di marzo completati gli interventi a Vergiano, Gaiofana e in via Carlo Zavagli

0

Si completeranno entro la fine del mese di marzo gli interventi di sicurezza idraulica attualmente in corso su tre punti particolarmente critici del territorio: a Vergiano, a  Gaiofana e in via Carlo Zavagli.

Sia per Vergiano sia per la zona di Gaiofana, l’Amministrazione Comunale ha predisposto nei mesi scorsi una serie di interventi a breve termine, concordati con i cittadini e già realizzati e completati nella primavera 2015, per rispondere in maniera immediata alle criticità emerse a seguito di forti eventi meteorici che avevano provocato allagamenti e situazioni di disagio. Oltre alle opere di manutenzione straordinaria, i tecnici del Comune, hanno messo a punto una serie di interventi strutturali a medio termine, con l’obiettivo principale di impedire il verificarsi degli allagamenti in corrispondenza degli insediamenti abitativi.

Per quanto riguarda Vergiano – zona storicamente soggetta ad allagamenti in occasione di forti piogge a causa principalmente dalla scarsa capacità di deflusso dei fossi stradali della Marecchiese nel tratto compreso tra Via Pergola ed il ghetto Borgo dei Ciliegi – il progetto (costo 240mila euro) condiviso con i vari enti competenti e in relazione con i cittadini prevedeva la realizzazione di un nuovo canale tombinato su via Pergola, in grado di convogliare le acque del fosso della strada provinciale Marecchiese verso il canale consortile Oriale Sarzano, che a sua volta recapita direttamente nel fiume marecchia. Il canale, che costituisce un nuovo tratto di fognatura bianca, è già stato completamente realizzato ed è già funzionante. A seguito delle richieste dei cittadini durante l’esecuzione dei lavori, grazie all’approvazione di una perizia di variante, è stata  realizzata anche una nuova fognatura nera che andrà a servire un tratto di Via Pergola, per la quale sono già stati predisposti gli allacci. Dopo il necessario periodo di assestamento, ma comunque entro la fine del mese di marzo, si procederà alla riasfaltatura dell’intera via Pergola.

Intervento simile anche nella zona del Peep di Gaiofana, con la realizzazione di un canale scolmatore da via Santa Maria in Cerreto fino allo scolo consortile Zonara Masere (costo dell’intervento 200mila euro). Attualmente è stata completata ed è funzionante la nuova fognatura bianca, realizzata per convogliare la maggior parte delle acque provenienti dai fossi di Via Santa Maria in Cerreto verso lo scolo consortile Zonara Masere, intercettando anche le acque meteoriche dello scolo esistente lungo via Rivarolo e dell’area verde a sud del PEEP. La nuova fognatura consentirà anche nel caso di eventi straordinari (30 anni) di smaltire l’intera portata massima. A febbraio scorso è stata approvata una perizia di variante per procedere al consolidamento del fosso stradale che costeggia la Via Masere e per la riasfaltatura del tratto di strada, opere che saranno completate entro la fine di marzo.

Verso la conclusione anche i lavori per la realizzazione dell’impianto idrovoro di sollevamento di via Carlo Zavagli, opera da 830mila euro a carico dell’Amministrazione Comunale e affidato alla Cbr di Rimini che va a integrare il risanamento di “Rimini Isola”, il primo degli undici interventi del Piano di salvaguardia della balneazione ad essere completato nell’estate 2014. L’intervento permetterà la salvaguardia idraulica del sottopasso ferroviario di Via Zavagli e della zona urbana compresa tra via Zavagli, Via Tonini e Via Ortigara.

Il nuovo impianto idrovoro permetterà di allontanare le acque meteoriche direttamente nel Fiume Marecchia, grazie ad una capacità di smaltimento pari a circa 1000 litri al secondo. E’ stata realizzata una nuova fognatura bianca su Via Zavagli nel tratto compreso tra la ferrovia e Via Ortigara e nel tratto di Via Ortigara fino all’incrocio con Via Tommassini. Al termine dei lavori, previsto per fine marzo, l’area sarà riqualificata con arredi, verde pubblico e attraverso la realizzazione di un collegamento pedonale con la passeggiata sull’argine destro del Marecchia.

Share.

About Author

Leave A Reply