Pubblicità

Una nuova rotatoria su via Bramante: prende avvio il progetto di rifunzionalizzazione dell’intera cintura viaria attorno alla città

0

Prende avvio il programma d’interventi per giungere progressivamente entro il 2017 ad un nuovo un nuovo modello di rifunzionalizzazione della mobilità, in particolare riguardante la fascia viaria della vecchia circonvallazione che delimita e serve la cintura attorno al Centro Storico.

La Giunta comunale ha infatti approvato il progetto esecutivo per la realizzazione di una nuova rotatoria all’incrocio tra via Circonvallazione Meridionale, Via Bramante, Largo Unità d’Italia.

Si tratta del primo dei 18 interventi previsti dal programma per la rifunzionalizzazione complessiva della circolazione urbana, approvato dalla Giunta comunale nello scorso aprile, per far sì che la circolazione veicolare sulle strade attorno al Centro Storico possa avvenire in senso antiorario ed a senso unico (eccezione fatta in alcuni tratti ed assi stradali ad esempio via Roma nei quali la circolazione delle autovetture viene ancora mantenuta a doppio senso). Oltre a una maggiore sicurezza e a un minore inquinamento atmosferico, la soluzione viabilistica garantirà grazie a una nuova organizzazione della circolazione dei mezzi per il trasporto pubblico locale oltre che nella corsia dedicata al traffico privato anche in senso orario in una corsia riservata, una più elevata fluidità della circolazione per i mezzi di trasporto pubblico con un incremento della velocità ‘di crociera’.

La nuova rotatoria che si andrà a realizzare è funzionale alla fluidificazione del traffico carrabile lungo la circonvallazione interna della città e per le soluzioni tecniche adottate consentirà la possibilità di gestire i flussi circolatori sia a doppio senso che, l’eventuale attuazione del senso unico lungo la circonvallazione intorno al centro storico.

La realizzazione della rotatoria interesserà esclusivamente le aree pubbliche poste all’incrocio fra Circonvallazione Meridionale con via Bramante e Largo Unità d’Italia, di fronte alla meglio conosciuta ‘area Fox’. Oltre che sulle strade e parcheggi esistenti, l’intervento andrà a riqualificare il verde pubblico che aumenterà di consistenza e qualità valorizzandone il rapporto con le mura medioevali della città. “Largo Unità d’Italia”, nel tratto in cui si innesta nella Circonvallazione Meridionale, sarà in gran parte demolita, aumentando la superficie dei giardini, allontanando la sede stradale dalle mura medioevali e migliorando i percorsi pedonali e quelli ciclabili. Modificato anche il vialetto pedonale che da accesso al parco Olga Bondi da Circonvallazione Meridionale che a causa della sua realizzazione risulta scarsamente utilizzata rendendo così l’accesso al parco più comodo e sicuro.

La nuova rotatoria che sarà realizzata di fronte a via Bramante avrà un raggio esterno totale di 12,75 metri, mentre sarà di 5,50 quello della isola interna, sormontabile per 1 metro e mezzo così da agevolare il transito dei mezzi più grandi. Le soluzioni tecniche adottate considerano che in un primo tempo i sensi di marcia della viabilità rimangano quelli attuali, ma progettate per essere in grado d’adeguarsi con pochi interventi alla modifica a senso unico antiorario nella viabilità di circonvallazione del centro storico.

L’intero intervento avrà un costo di 215.000 euro dei 500.000 messi a bilancio per il finanziamento dei successivi interventi nell’annualità 2015. Oltre a questi, il progetto di rifunzionalizzazione della circolazione urbana  prevede nel 2016 interventi nei tratti dal Ponte di Tiberio a Piazza Malatesta, da Piazza Malatesta a Piazza Mazzini, da Piazza Mazzini all’ex distributore Fox, dall’ex distributore Fox all’Arco d’Augusto, dall’Arco d’Augusto a via Roma, su Via Roma fra via Dante e il Ponte dei Mille, da via Roma al Ponte di Tiberio, la riorganizzazione area esterna Rocca Malatestiana (piazza e parcheggio moto), piazza Mazzini nuova fermata TPL. Previsti nel 2017, invece, interventi nelle zone via Bastioni Meridionali – Via dei Molini, via Bastioni Occidentali, via Bastioni Settentrionali – via Ducale – via Cavalieri, sulla rotatoria di via Flaminia (zona Bigno).

“Con l’avvio anche di questa nuova serie d’interventi – commenta l’Amministrazione comunale – prosegue l’attuazione di un progetto organico di fluidificazione e di miglioramento della circolazione stradale urbana. Un progetto complesso ma che ha l’obiettivo di ripensare la viabilità urbana complessivamente per giungere ad un suo miglioramento attraverso la messa in sintonia di tutte le sue parti. Gli interventi in corso sull’asse mediano, il Progetto Tiberio, le piste ciclabili dell’Anello verde e  dei lungomari, lo sfondamento di via Tonale, le nuove rotatorie sulla statale 16, la rifunzionalizzazione degli assi di penetrazione verso il centro, sono solo momenti di uno stesso disegno che, decongestionando e rendendo sostenibile la circolazione cittadina, puntano a un innalzamento della qualità della vita dei riminesi.”

C:userDatam08150DesktopRotatoria FOX prog_esecutivoDWGRota

Share.

About Author

Leave A Reply